Baia di Sorgeto a Ischia

Baia di Sorgeto a Ischia: cos’è e perché visitarla

La natura vulcanica di Ischia fa sì che l’isola sia ricca di sorgenti termali che sgorgano in ogni angolo.

Anche direttamente in mare.

Ecco, una di queste è la Baia di Sorgeto.

Un vero e proprio spettacolo della natura dove, quest’ultima, ha creato un centro termale a cielo aperto.

Una delle poche spiagge al mondo, se non l’unica, dove l’acqua salata e fredda del mare si mischia a quella dolce e calda delle terme.

Vista la particolare peculiarità, non vi stupite se passando da lì troverete delle persone a mollo anche durante i mesi più freddi dell’inverno.

Come un parco termale che si rispetti – e Ischia ne è davvero pieno – nelle vasche l’acqua arriva fino a circa 37 gradi.

Per quanto riguarda l’estate, invece, il nostro consiglio è di andare al mattino presto.

Le dimensioni ridotte della baia, infatti, potranno farvi correre il rischio di non trovare posto.

Se così fosse, però, nessuna paura.

Tornate la sera, perché niente è immergersi nelle vasche termali naturali al chiaro di luna.

Un’esperienza che, ne siamo certi, non dimenticherete mai.

Baia di Sorgeto a Ischia: come arrivarci

La Baia di Sorgeto, per l’esattezza, si trova a Forio e, a dirla tutta, non è proprio facile da raggiungere.

Se è vero che le terme naturali sono libere e gratuite per tutti, vi è ugualmente un prezzo da pagare.

Non in soldi, ma in fatica.

Se, infatti, raggiungete la Baia a piedi dal meraviglioso spiazzo di Punta Chiarito (il cui panorama è davvero meraviglioso), vi toccherà fare oltre 250 gradini.

E, se all’andata non li sentirete per la voglia di arrivare alle vasche termali naturali, vi aspettiamo al ritorno quando si dovranno fare in salita.

Comunque sia, per chi non ha l’intenzione di farsi 500 gradini (tra andata e ritorno) sotto il sole in estate, è possibile prendere il taxi boat che collega la Baia di Sorgeto al vicino borgo di Sant’Angelo.

Infine, si può arrivare anche in auto o bus di linea ma vi toccherà ugualmente fare la scalinata.

Tuttavia, si tratta di una fatica ben ripagata perché la Baia di Sorgeto a Ischia è un vero e proprio spettacolo della natura.

Da visitare almeno una volta nella vita.

Ti potrebbero interessare anche...

Cosa vedere e fare a Lipari

Cosa fare e vedere a Lipari: l’isola più grande delle Eolie

Lipari è l’isola più grande e più movimentata di tutto l’arcipelago delle Eolie. Un tempo si chiamava “melingunis” che in greco significa dolce. L’aggettivo adatto, in qualche modo, per descrivere le dolci montagne dalle quali si ammarano fantastici panorami… …oppure, per descrivere il clima dolce…mite.

Isola di Vulcano

L’isola di Vulcano alle Eolie: cosa vedere e fare

L’isola di Vulcano rappresenta uno dei simboli dell’arcipelago delle Eolie. Sicuramente tra le più affascinanti per via delle particolari spiagge e, soprattutto, del cratere che domina l’isola. Il protagonista di questo luogo magico, che esprime la forza della natura, è il vulcano. Lo stesso che

Isole Eolie

Isole Eolie: dove sono e cosa vedere

Cosa c’è di meglio di una vacanza (in barca a vela) nelle Isole Eolie? D’origine vulcanica, l’arcipelago eoliano si trova in Sicilia, nella zona orientale, in pieno mar Mediterraneo. Una vera e propria perla della natura con le incredibili scogliere a picco sul mare che

Castello Aragonese di Ischia

Castello Aragonese di Ischia: la storia e perché visitarlo

Il Castello Aragonese è, senza ombra di dubbio, il simbolo dell’isola d’Ischia. Belvedere unici al mondo… …Monumenti risalenti a diversi secoli fa… Storia…sono le caratteristiche principali. Situato su un isolotto di roccia trachitica, si collega alla terraferma da un suggestivo ponte sul mare lungo 220

Baia di Sorgeto a Ischia

Baia di Sorgeto a Ischia: cos’è e perché visitarla

La natura vulcanica di Ischia fa sì che l’isola sia ricca di sorgenti termali che sgorgano in ogni angolo. Anche direttamente in mare. Ecco, una di queste è la Baia di Sorgeto. Un vero e proprio spettacolo della natura dove, quest’ultima, ha creato un centro