bambini in barca a vela

Consigli per i bambini in barca a vela

Portarsi i bambini in barca a vela?

Certo che si.

Ecco, però, alcuni importanti consigli per una navigazione tranquilla.

Viaggiare, divertirsi e (forse) anche rilassarsi con i bambini in barca a vela. è possibile.

Come?

Basta regolare e organizzare la vita di bordo in base alle necessità (che cambiano col cambiare dell’età) dei vostri figli.

A tal proposito, per far vivere a loro e, soprattutto a voi, una vacanza indimenticabile, ecco alcuni consigli che potranno sempre tornarti utile.

Bambini in barca a vela: 3 importanti consigli

Avere dei bambini (piccoli) non significa rinunciare alla vostra vacanza in barca a vela.

Tuttavia, è sempre bene considerare due potenziali problemi: il “pericolo” e lo “stress”.

Pericolo perché, comunque sia, si naviga in mare aperto e non bisogna mai perdere di vista i propri bambini.

Stress, invece, perché la stessa navigazione potrebbe annoiare i bambini rendendovi la traversata più complicata e lunga del previsto.

Per ovviare a questi ricorrenti problemi, nelle prossime righe, vi forniremo alcuni importanti consigli.

Aprite bene occhi ed orecchie!

Bambini in barca a vela: organizzazione degli spazi a bordo

La prima cosa da fare quando si hanno bambini in barca a vela è organizzare, per bene, gli spazi a bordo disponibili.

Creategli uno spazio, anche piccolo, dove giocare e soprattutto dove farli stare tranquilli, al sicuro e sotto il vostro controllo.

Magari uno spazio all’ombra dove non batte il sole che potrebbe rappresentare un problema, specialmente, per i bambini più piccoli.

A tal riguardo, un’altra raccomandazione riguarda il fatto di non far disperdere i vostri bambini nell’imbarcazione per evitare situazione di ansia o pericolo.

Creme solari e kit di primo soccorso

Proprio perché, inevitabilmente, esposti al sole quando si è in acqua o nelle escursioni a terra, è fortemente raccomandabile portarsi delle creme solari ad alta protezione per i vostri bambini.

Essere per troppo tempo esposti ai raggi solari, soprattutto nelle ore più calde, potrebbe rappresentare un pericolo da cui è meglio stare lontano.

Proteggete sia i vostri bambini che voi stessi.

Inoltre, è sempre utile portare con sé un kit di primo soccorso da utilizzare per qualsiasi evenienza.

Non dovrete avere una farmacia portatile, ma fate in modo di avere: antibiotici, rimedi contro la nausea, disinfettante, cerotti e garze.

L’alimentazione

Questo terzo consiglio riguarda un po’ tutti, sia grandi che piccini, ma curare l’alimentazione quando si naviga in barca è davvero importante.

Fate in modo che, sia voi che i vostri bambini, non mangino prodotti ad alti contenuti di grassi.

Prediligete prodotti freschi, come frutta e verdura, che rappresentano un toccasana per combattere il caldo e l’esposizione al sole.

Inoltre, è sempre meglio evitare pasti particolarmente abbondanti per evitare congestioni o mal di mare.

A tal proposito, infatti, è preferibile mangiare magari più volte a giorno senza però abbuffarsi.

Non renderanno la vostra vacanza una passeggiata, ma è sempre bene ricordarsi questi 3 (utili) consigli quando si hanno i bambini in barca a vela!

Ti potrebbero interessare anche...

Cosa vedere e fare a Lipari

Cosa fare e vedere a Lipari: l’isola più grande delle Eolie

Lipari è l’isola più grande e più movimentata di tutto l’arcipelago delle Eolie. Un tempo si chiamava “melingunis” che in greco significa dolce. L’aggettivo adatto, in qualche modo, per descrivere le dolci montagne dalle quali si ammarano fantastici panorami… …oppure, per descrivere il clima dolce…mite.

Isola di Vulcano

L’isola di Vulcano alle Eolie: cosa vedere e fare

L’isola di Vulcano rappresenta uno dei simboli dell’arcipelago delle Eolie. Sicuramente tra le più affascinanti per via delle particolari spiagge e, soprattutto, del cratere che domina l’isola. Il protagonista di questo luogo magico, che esprime la forza della natura, è il vulcano. Lo stesso che

Isole Eolie

Isole Eolie: dove sono e cosa vedere

Cosa c’è di meglio di una vacanza (in barca a vela) nelle Isole Eolie? D’origine vulcanica, l’arcipelago eoliano si trova in Sicilia, nella zona orientale, in pieno mar Mediterraneo. Una vera e propria perla della natura con le incredibili scogliere a picco sul mare che

Castello Aragonese di Ischia

Castello Aragonese di Ischia: la storia e perché visitarlo

Il Castello Aragonese è, senza ombra di dubbio, il simbolo dell’isola d’Ischia. Belvedere unici al mondo… …Monumenti risalenti a diversi secoli fa… Storia…sono le caratteristiche principali. Situato su un isolotto di roccia trachitica, si collega alla terraferma da un suggestivo ponte sul mare lungo 220

Baia di Sorgeto a Ischia

Baia di Sorgeto a Ischia: cos’è e perché visitarla

La natura vulcanica di Ischia fa sì che l’isola sia ricca di sorgenti termali che sgorgano in ogni angolo. Anche direttamente in mare. Ecco, una di queste è la Baia di Sorgeto. Un vero e proprio spettacolo della natura dove, quest’ultima, ha creato un centro