Isola di Palmarola

Cosa vedere sull’isola Palmarola

Nell’arcipelago delle Isole Pontine, si trova la poco conosciuta ma la tanto caratteristica isola di Palmarola.

Un’autentica meraviglia che, una volta sbarcati, vi darà l’impressione di essere arrivati non a 10 km da Ponza ma in un luogo caraibico.

L’isola, deve il proprio nome alla palma nana che cresce in maniera spontanea e selvatica su quel tratto di costa.

Di tutte le Isole Pontine, quella di Palmarola è di certo la più ammaliante.

Superando anche Ponza, per via delle bellezze naturali davvero incantevoli ed ancora incontaminate.

A tal proposito, oltre a far parte del Parco nazionale del Circeo, Palmarola è anche una riserva naturale protetta.

Inoltre, come tutte le altre isole dell’arcipelago pontino, quella di Palmarola non fa eccezione essendo anch’essa di origine vulcanica.

Tuttavia, a differenza delle altre, nonostante le bellezze uniche, è tra le meno frequentate dai turisti.

Il che, comunque sia, può essere un bene per chi vuole godersi qualche ora all’insegna del relax (lontano dalla confusione) in un posto assolutamente magico.

Detto ciò, preparate costume, occhiali da sole e crema solare.

Sull’Isola di Palmarola vi portiamo noi.

Si salpa!

Isola di Palmarola: i luoghi da vedere

Tra faraglioni, grotte e bellezze naturali, il modo migliore per raggiungere e girare sull’isola di Palmarola è sicuramente in barca.

D’altronde, i luoghi da visitare sono tanti, ogni tratto di costa vale la pena essere scovato ed a piedi è impossibile farlo.

Tra le caratteristiche predominanti di Palmarola, le acque cristalline ed un paesaggio naturale davvero incredibile.

Quest’ultimo, si conserva intatto ed incontaminato grazie anche al fatto che l’isola è abitata solo durante il periodo estivo.

Inizia la nostra esplorazione!

Isola di Palmarola: i Faraglioni di Mezzogiorno

La prima cosa che si nota navigando verso l’isola di Palmarola, sono i Faraglioni di Mezzogiorno.

Un piccolo arcipelago composto da 4 isolotti, tra cui il faraglione di terra più grande (il faraglione di Mezzogiorno), il cui contrasto tra roccia vulcanica e mare dal blu intenso dà un primo assaggio ai visitatori di quanta bellezza si può trovare da quelle parti.

Una sorta di “benvenuto” sull’isola!

La Forcina

Quella della Forcina, è una delle zone più affascinanti dell’isola di Palmarola.

Un punto di vista differente che permette di guardare tutte le colate laviche che si sono formate con il passare del tempo.

Una volta arrivati da quelle parti, godetevi lo scoglio Forcina: un piccolo spazio naturale dove non potrete resistere ad un’immersione.

Tra un mare limpido e il fondale sabbioso, uno dei posti migliori per gustarsi un po’ di relax.

La Cattedrale

Il posto, forse, più incredibile di Palmarola potrebbe tranquillamente essere la Cattedrale.

Una cala naturale che prende il proprio nome dai pilastri e dalle volte nella falesia che sembrano dare vita ad una cattedrale di tipo gotico.

Questa scogliera, inoltre, è caratterizzata da una serie di grotte in basalto che rendono lo scenario incredibilmente suggestivo.

Insomma, da queste parti, si può ammirare la natura nel suo massimo splendore.

Cala del Porto

L’ultima sosta obbligatoria sull’isola di Palmarola, è senza ombra di dubbio la Cala del Porto.

Proprio in questa parte di costa, si può trovare qualche tratto tipico di vita umana.

Come, per esempio: l’unico ristorante dell’isola.

L’unica spiaggia di sabbia.

Diverse costruzioni, comprese le cosiddette case-grotte.

E, una villa incantata immersa nel verde della natura.

Da Cala del Porto, inoltre, si può notare il Faraglione di San Silverio nella cui cima vi è proprio una cappella dedicata al santo che morì in esilio proprio a Palmarola.

Per questo, San Silverio, è anche il patrono di Ponza.

Tra bellezze naturali, luoghi caraibici ma anche mistici ed un mare splendido, il nostro tour virtuale sull’isola di Palmarola termina qui.

Ti potrebbero interessare anche...

Salina

Salina, un paradiso delle Isole Eolie: i posti da visitare

Salina è il vero e proprio paradiso delle Isole Eolie. Un luogo meraviglioso, ricco di continue sorprese e panorami incantevoli. L’isola scelta da Massimo Troisi per girare il suo ultimo film: “Il Postino”. Un vero e proprio spot pubblicitario per l’ isola che, comunque sia,

Cosa vedere a Panarea

Cosa vedere a Panarea: l’isola più piccola delle Eolie

Panarea è l’isola più piccola ma anche la più caratteristica delle Eolie. La stessa, forma con tutta una serie di piccole isolette un vero e proprio micro arcipelago che si staglia tra Lipari e Stromboli. Una vera e propria perla della natura, dichiarata dal 1997 Patrimonio dell’UNESCO.

Cosa vedere e fare a Lipari

Cosa fare e vedere a Lipari: l’isola più grande delle Eolie

Lipari è l’isola più grande e più movimentata di tutto l’arcipelago delle Eolie. Un tempo si chiamava “melingunis” che in greco significa dolce. L’aggettivo adatto, in qualche modo, per descrivere le dolci montagne dalle quali si ammarano fantastici panorami… …oppure, per descrivere il clima dolce…mite.

Isola di Vulcano

L’isola di Vulcano alle Eolie: cosa vedere e fare

L’isola di Vulcano rappresenta uno dei simboli dell’arcipelago delle Eolie. Sicuramente tra le più affascinanti per via delle particolari spiagge e, soprattutto, del cratere che domina l’isola. Il protagonista di questo luogo magico, che esprime la forza della natura, è il vulcano. Lo stesso che

Isole Eolie

Isole Eolie: dove sono e cosa vedere

Cosa c’è di meglio di una vacanza (in barca a vela) nelle Isole Eolie? D’origine vulcanica, l’arcipelago eoliano si trova in Sicilia, nella zona orientale, in pieno mar Mediterraneo. Una vera e propria perla della natura con le incredibili scogliere a picco sul mare che