Le terme da visitare a Ischia

Le terme da visitare a Ischia: le 3 più belle

Ischia, l’isola più grande del Golfo di Napoli, è uno spettacolo della natura a cielo aperto.

D’origine vulcanica, l’isola è un mix tra mare, rocce, paesaggi meravigliosi e, soprattutto, acque termali.

Quest’ultime, in qualche modo, rappresentano il tratto distintivo di Ischia.

Un (valido) motivo per cui, ogni anno, tanti viaggiatori giungono sull’isola.

D’altronde, decidere di trascorrere un giorno in un centro termale è un toccasana per la salute fisica e mentale di ognuno di noi.

Sin dal Rinascimento, addirittura, i benefici delle terme di Ischia sono state rese note per curare alcune patologie.

Tra cui; l’artrite, disturbi della pelle e problemi respiratori.

Così, con il passare del tempo, vennero costruiti sempre più edifici termali.

Fino al giorno d’oggi, in cui, praticamente Ischia è diventata una delle principali mete termali in Europa.

Le terme da visitare a Ischia: le 3 più belle

All’interno di quest’articolo, dunque, andremo alla scoperte delle (cinque) terme più belle d’Ischia.

Quelle che si devono assolutamente visitare.

Preparate cuffie e costumi: inizia il tour (virtuale) più rilassante che possa esistere.

Giardini Poseidon

Il nostro viaggio tra le terme da visitare a Ischia parte dai Giardini Poseidon.

Il parco termale più grande dell’isola, situato nella splendida baia di Citara, che vanta ben venti piscine termali.

Tre delle quali di acqua marina con temperatura tra i 28 e i 40 gradi.

Molto caratteristica la grotta di vapore.

Una zona in cui alternare bagni in acqua calda e fredda.

Un toccasana per la circolazione con, addirittura, uno spazio per fare esercizi vascolari ben precisi.

Oltre alla grotta di vapore, il parco offre un enorme spiaggia attrezzata, un centro Spa e tre locali gastronomici.

Infine, potremo passeggiare tra le oasi naturali o bere tranquillamente una bevanda nelle terrazze circondate da una flora rigogliosa.

Negombo

Ci spostiamo, poi, nel parco termale di Negombo.

Letteralmente immerso nella natura, si trova nella baia di San Montano.

Per quanto riguarda le acque termali, il centro si divide in più zone a seconda delle temperature dell’acqua.

Iniziamo con il “buco nero”: un percorso caratterizzato da cascate d’acqua (a 32 gradi) che termina in una grotta vulcanica.

Ci sono, poi, i doccioni termali “Templare” con getti d’acqua (30 gradi) in grado massaggiare e alleviare eventuali fastidi a collo e spalle.

Tre vasche collegate, inoltre, vi faranno provare i benefici termali di “Nesti”: il panorama che si aprirà ai vostri occhi sarà più bello ancora dei benefici in acqua.

Per chi soffre di problemi di circolazione c’è il percorso “Maya”: composto da un’alternanza di acqua termale (18 e 38 gradi) che grazie allo sbalzo termico produrrà i suoi effetti.

Simile a quest’ultimo, il percorso giapponese “Irrgang” utile proprio per la circolazione.

Oltre a queste che sono solamente alcune zone del parco termale, Negombo offre anche un bagno turco, piscine con acque marine e una spiaggia privata.

Le terme da visitare a Ischia: Terme di Cavascura

Concludiamo il nostro tour virtuale tra le terme da visitare a Ischia con le Terme di Cavascura.

Un luogo molto suggestivo, situato a poca distanza dalla spiaggia dei Maronti: una delle più famose di tutta l’isola.

Il parco termale conobbe addirittura lo splendore dell’Impero Romano e rappresenta la tradizione dei benefici termali di Ischia.

Grotte, cascate e getti di acqua bollente scavate nella roccia millenaria ti danno la sensazione di tornare indietro nel tempo.

Ma, allo storico passato, si contrappone un presente in cui non manca alcun comfort per i visitatori.

Passeggiando tra le Terme di Cavascura si passerà tra le rocce tufacee, le grotte naturali e le piscine termali fonte di beneficio e benessere.

Oltre alle piscine naturali termali, il parco offre anche una sauna, fanghi con bagno o doccia termale e, infine, massaggi curativi.

Ti potrebbero interessare anche...

Cosa vedere e fare a Lipari

Cosa fare e vedere a Lipari: l’isola più grande delle Eolie

Lipari è l’isola più grande e più movimentata di tutto l’arcipelago delle Eolie. Un tempo si chiamava “melingunis” che in greco significa dolce. L’aggettivo adatto, in qualche modo, per descrivere le dolci montagne dalle quali si ammarano fantastici panorami… …oppure, per descrivere il clima dolce…mite.

Isola di Vulcano

L’isola di Vulcano alle Eolie: cosa vedere e fare

L’isola di Vulcano rappresenta uno dei simboli dell’arcipelago delle Eolie. Sicuramente tra le più affascinanti per via delle particolari spiagge e, soprattutto, del cratere che domina l’isola. Il protagonista di questo luogo magico, che esprime la forza della natura, è il vulcano. Lo stesso che

Isole Eolie

Isole Eolie: dove sono e cosa vedere

Cosa c’è di meglio di una vacanza (in barca a vela) nelle Isole Eolie? D’origine vulcanica, l’arcipelago eoliano si trova in Sicilia, nella zona orientale, in pieno mar Mediterraneo. Una vera e propria perla della natura con le incredibili scogliere a picco sul mare che

Castello Aragonese di Ischia

Castello Aragonese di Ischia: la storia e perché visitarlo

Il Castello Aragonese è, senza ombra di dubbio, il simbolo dell’isola d’Ischia. Belvedere unici al mondo… …Monumenti risalenti a diversi secoli fa… Storia…sono le caratteristiche principali. Situato su un isolotto di roccia trachitica, si collega alla terraferma da un suggestivo ponte sul mare lungo 220

Baia di Sorgeto a Ischia

Baia di Sorgeto a Ischia: cos’è e perché visitarla

La natura vulcanica di Ischia fa sì che l’isola sia ricca di sorgenti termali che sgorgano in ogni angolo. Anche direttamente in mare. Ecco, una di queste è la Baia di Sorgeto. Un vero e proprio spettacolo della natura dove, quest’ultima, ha creato un centro