Dormire in barca a vela

Trucchi per dormire in barca a vela

Dormire in barca a vela è un’esperienza unica ed affascinante.

Al contrario di quanto si possa pensare, in barca a vela si può dormire meglio che a casa.

Tuttavia, per far sì che questo accada, vi consigliamo di prestare particolare attenzione alle prossime righe.

D’altronde si sa, il sonno è il miglior riposo che l’uomo possa mai fare e, anche in barca a vela, bisogna dormire bene per affrontare il nuovo giorno freschi e riposati.

Come?

Non vi resta che leggere i nostri trucchi per dormire in barca a vela.

Dormire in barca a vela: 3 trucchi

Fare una vacanza in barca a vela è l’ideale per staccare dallo stress quotidiano e stare a stretto contatto con la natura.

In particolar modo, con uno dei principali elementi naturali: l’acqua.

Affinché, però, la vostra vacanza sia davvero piacevole e rilassante bisogna (anche) dormire bene.

Non che in barca a vela si dorma male, ma essendo un’imbarcazione galleggiante sarebbe preferibile seguire alcuni trucchi per farsi coccolare e dondolare dalle onde del mare.

Per questa volta, prima di lasciarvi andare in un sonno profondo, aprite bene gli occhi: ecco i 3 trucchi per dormire in barca a vela.

Dormire in barca a vela

Dormire in barca a vela: Evitare le esagerazioni

Il primo trucco per dormire bene in barca a vela è condurre un giusto stile di vita.

Vale a dire, come ovvio che sia, se di giorno si fanno escursioni con delle lunghe passeggiate è normale che la sera si arrivi stanchi e con la voglia di dormire.

Per entrare in un sonno piacevole e profondo, però, bisogna non aver esagerato nel bere e nel mangiare.

Non si tratta del famoso mal di mare, ma solamente di avere una corretta digestione.

Per questo motivo, il nostro consiglio è di non ingozzarsi troppo e di non alzare troppo il gomito.

In questo caso, le onde del mare potrebbero peggiorare la vostra situazione.

Trascorrere una vacanza in barca a vela significa, anche, cambiare i propri ritmi di vita seguendo quella che è la luce del giorno.

Dopo qualche giorno, sarete voi stessi a regolarvi con l’orario, l’alimentazione e l’escursioni: il tutto senza eccessi e in totale relax.

Mascherina e tappi

Oltre al rimedio naturale di cui sopra, il nostro secondo trucchetto è quello di portarsi mascherine per gli occhi e tappi per le orecchie.

Vero che in barca a vela si dorme tranquillamente, ma sempre meglio ricorrere alla vecchia ed utile mascherina nel caso in cui il sole sorga troppo presto.

I tappi, invece, sono sempre utili per (non) sentire gli eventuali rumori che una barca a vela potrebbe produrre in rada di notte.

Far arieggiare la cabina

Il nostro terzo ed ultimo trucco per riposare bene in barca a vela, è quello di far arieggiare la cabina.

Evitate, infatti, che all’interno della vostra cabina si venga a creare un’aria viziata o troppo calda.

Tenete aperto l’oblò e fate cambiare l’aria.

Per dormire bene, difatti, bisogna trovarsi in un ambiente ideale.

Ti potrebbero interessare anche...

Salina

Salina, un paradiso delle Isole Eolie: i posti da visitare

Salina è il vero e proprio paradiso delle Isole Eolie. Un luogo meraviglioso, ricco di continue sorprese e panorami incantevoli. L’isola scelta da Massimo Troisi per girare il suo ultimo film: “Il Postino”. Un vero e proprio spot pubblicitario per l’ isola che, comunque sia,

Cosa vedere a Panarea

Cosa vedere a Panarea: l’isola più piccola delle Eolie

Panarea è l’isola più piccola ma anche la più caratteristica delle Eolie. La stessa, forma con tutta una serie di piccole isolette un vero e proprio micro arcipelago che si staglia tra Lipari e Stromboli. Una vera e propria perla della natura, dichiarata dal 1997 Patrimonio dell’UNESCO.

Cosa vedere e fare a Lipari

Cosa fare e vedere a Lipari: l’isola più grande delle Eolie

Lipari è l’isola più grande e più movimentata di tutto l’arcipelago delle Eolie. Un tempo si chiamava “melingunis” che in greco significa dolce. L’aggettivo adatto, in qualche modo, per descrivere le dolci montagne dalle quali si ammarano fantastici panorami… …oppure, per descrivere il clima dolce…mite.

Isola di Vulcano

L’isola di Vulcano alle Eolie: cosa vedere e fare

L’isola di Vulcano rappresenta uno dei simboli dell’arcipelago delle Eolie. Sicuramente tra le più affascinanti per via delle particolari spiagge e, soprattutto, del cratere che domina l’isola. Il protagonista di questo luogo magico, che esprime la forza della natura, è il vulcano. Lo stesso che

Isole Eolie

Isole Eolie: dove sono e cosa vedere

Cosa c’è di meglio di una vacanza (in barca a vela) nelle Isole Eolie? D’origine vulcanica, l’arcipelago eoliano si trova in Sicilia, nella zona orientale, in pieno mar Mediterraneo. Una vera e propria perla della natura con le incredibili scogliere a picco sul mare che